Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..
homenewsBASEBALL PREMIER 12

07-11-2015BASEBALL PREMIER 12

Durante la mia carriera ho avuto la possibilità di recarmi spesso negli Stati Uniti e di apprezzare la cultura del paese, incluso quello che è il passatempo nazionale per gli americani. 

Ora che vivo qui, ho imparato ad apprezzare appieno il baseball: sia il gioco in quanto tale, sia l'atmosfera che si respira negli stadi. 

Ho anche imparato ad apprezzare i campioni del baseball americano, le loro prestazioni, la capacità di mantenere la concentrazione per una partita lunga 3 ore e durante l'arco di una stagione che li porta in campo tutti i giorni per mesi.

Nel 2009 ho tifato per la nazionale italiana al World Baseball Classic, ho gioito per la vittoria contro il Canada a Toronto e l'anno dopo ho incontrato il catcher di quella squadra: Francisco Cervelli, che allora giocava negli Yankees. 

Di quell'incontro conservo la casacca degli Yankees e il giubbotto azzurro della nazionale. E attendo con curiosità e passione la prossima edizione, nel 2017, prologo di un probabile e auspicato ritorno alle Olimpiadi, a Tokyo.

Ora che la nazionale italiana è in partenza per una nuova avventura, voglio esprimere agli azzurri il mio sostegno. 

Il Premier 12 è un torneo alla prima edizione, ma certo la prospettiva di affrontare 5 delle 10 squadre che precedono l'Italia nel ranking mondiale la dice lunga sul livello tecnico che la manifestazione offrirà.

Da tifoso, mi aspetto naturalmente una nazionale all'altezza della situazione. La seguirò giorno per giorno a distanza, dalla prima partita di Taiwan all'ultima. Che ovviamente spero sia a Tokyo, per le fasi finali.

Alessandro

SITO FIBS

SITO PREMIER 12


GO TOP